martedì 5 dicembre 2017

Travel tips: come risparmiare una volta arrivati a destinazione


credits:www.canva.it


Ed eccoci al primo post del mese! Come sempre si tratta dei miei consigli di viaggio, che spero vi siano utili. Oggi parliamo di un argomento secondo me molto interessante, ovvero...come risparmiare quando si è in vacanza?
Può capitare infatti di aver spuntato un buon volo, e di essersi organizzati bene , scegliendo un periodo di bassa stagione, per raggiungere la meta del nostro viaggio. Ma cosa si può fare, se la nostra destinazione, dimostra essere molto più dispendiosa del previsto?  Niente paura, ecco i miei travel tips del mese di dicembre!


  • Scegliete gli abbonamenti per i mezzi di trasporto. Spesso infatti, se rimanete in una località per almeno tre giorni, conviene non acquistare biglietti singoli, ma un carnet. Spesso vanno a tempo, ovvero: avrete la possibilità di spostarvi con la metro (bus o tram spesso sono inclusi), per il periodo da voi scelto, ma illimitatamente (che voi usiate l'abbonamento 10 volte al giorno o 100, il prezzo è lo stesso).
  • Non mangiate sempre al ristorante. A meno che non vi troviate in qualche paese dove il costo della vita sia molto meno alto che in Italia, non conviene affatto recarsi sempre in un locale per mangiare. Attenzione, non vi sto consigliando di rimanere a digiuno (sia mai!)ma di giocare d'astuzia. Se i conti dei ristoranti vi sembrano tutti salati, optate per il supermercato: un insalatona e del pane, un piatto sano ma pronto, e se avete il microonde o un cucinino dove alloggiate, tanto meglio. Per quanto riguarda la colazione, valutate sempre se è il caso di includerla nella tariffa dell'hotel, dove vi fanno scegliere. Concedetevi comunque almeno una cena al ristorante, per assaggiare i piatti tipici del luogo (non ordinate italiano: pagherete caro e mangerete male). Controllate sempre il prezzo nel menu prima di ordinare il pranzo o la cenaper evitare brutte sorprese, quando arriva il conto.
  • Attenzione ai musei. Se amate come me la cultura, controllate se rientrate in alcune categorie che possono entrare nelle  pinacoteche e alle mostre, gratis. A volte i cittadini europei possono accedere ad alcuni luoghi di interesse storico free, oppure dipende dal giorno settimanale. Soprattutto all'estero, molti musei offrono l'entrata gratis in alcuni giorni, o sere, ogni sette giorni. Controllate anche le riduzioni per alcune associazioni, se siete senior o under 26 anni. Anche in questo caso valutate se è opportuno acquistare una museum card, per avere almeno qualche sconto.
  • Evitate le multe: soprattutto all'estero, ci possono essere dei divieti che noi non conosciamo. Sempre meglio aggiornarsi su usi costumi e leggi locali, per non rimetterci qualche soldo. Ma se ormai la frittata è fatta, sappiate che in molti paesi, se si paga entro pochi giorni, una multa viene considerevolmente scontata.
  • All for free. Associazioni che offrono visite guidate gratis. Negozi che rimborsano parte della tassazione, sul vostro acquisto. Happy hour dove si può mangiare anche qualcosa, senza sovraprezzo. Vi consiglio fortemente di informarvi su tutte queste possibilità: spesso ci fanno risparmiare qualche soldino. 
Spero che vi sia utile questa raccolta di piccoli consigli. Come sempre sono in attesa dei vostri!

mercoledì 29 novembre 2017

I preferiti di Novembre


Novembre, mese che molti mal sopportano, se ne sta volgendo al termine. Fra poco ci sarà il beneamato Dicembre, che oltre ad essere il mese del Natale, è anche quello del mio compleanno.
Devo dire la verità: io comunque il povero November, non lo odio. Sarà che sono stata a Roma ed Arezzo in ferie, sarà che al lavoro sono più tranquilla, ma ecco..lo capisco questo mese. Mi ricorda quel tipo di persona che se ne sta tranquillo a metà dell'aula, in classe, ma che poi se ne esce con una battuta che fa ridere tutti!

credits:www.canva.it


Ma ora bando alle ciancie, e via con i preferiti del mese!

  • Ombretto come eyliner. So di aver scoperto l'acqua calda, ma ho finalmente imparato a stendere tale cosmetico, sulla palpebra, come se fosse appunto un eyeliner. Come ho fatto? Posseggo la naked 2 che mi è stata regalata, e l'ultimo ombretto della serie, è appunto il nero. Con un buon pennello per occhi (meglio se è per stendere l'eyeliner logicamente), riesco a creare quell'effetto tanto bello che è il cat eye. Senza metterci un secolo, pregare tutti i santi del paradiso, e rifare la riga 10 volte. Finalmente. 
Questa non sono io, ma per capirci ecco cosa intendo! Credits: www.pinterest.it


  • Balsamo riparatore naso e labbra. Le ricette del dott. Pignacca. Durante la settimana del Black friday (vi prego, non ditemi che lo volete tutti i mesi), sono stata non solo inondata da e-mail, ma vittima mio malgrado di un violento raffreddore. Io non prendo l'influenza: no, io soffro le pene dell'inferno con fortissimi malanni simili, ma senza febbre, in modo da poter comunque lavorare, in condizioni di salute terribili. Credetemi, io sopporto il dolore, ma quello di questo mese è stato uno dei più brutti raffreddori che io ricordi. E cosa mi rimane come souvenir di questa bella settimana? Un naso rovinato, brutto da vedere. Ho però scoperto questo balsamo, dal piacevole odore balsamico, che mi sta facendo guarire il nasino più in fretta. Meno male
si può usare anche come burrocacao. Credits: www.pilogen.it
  • Bujo. Termine a me francamente oscuro, finchè non  mi è apparso tra i suggerimenti su pinterest. Ed allora mi si è aperto un mondo. Detta in maniera semplice: il bullet journal, è praticamente il modo di organizzare l'agenda, o l'insieme di appunti che si possono creare, con liste, utilizzando washi tapes, e ovviamente scrivendo bene. Io mi sto allenando in quest'ultima cosa, e ho già comperato la mia agenda per il 2018. Sul web ci sono centinaia di stampabili con liste varie, per organizzare al meglio la vostra vita, o semplicemente rendere più divertente il vostro grigio diario. Ho ovviamente una board di pinterest dedicata all'argomento. Sentitevi liberi di guardare cosa ho trovato!
Il prossimo post sarà dedicato ai consigli di viaggio, come ogni primo appuntamento del mese. E poi? beh, parlerò anche io del Natale, cosa credete?